Questo sito web utilizza i cookie per offrirti la miglior esperienza possibile; i cookie ci servono inoltre per ricordare le tue impostazioni ed effettuare statistiche web. Se accetti senza modificare le impostazioni, ne deduciamo che acconsenti a memorizzare tutti i cookie di questo sito nella directory file del tuo browser. Potrai comunque modificare le impostazioni dei tuoi cookie in qualsiasi momento lo riterrai opportuno.

News


Stoner trionfa ad Assen

30 giugno 2012

Valentino Rossi

Oggi, al Dutch TT di Assen, Casey Stoner ha conquistato la sua terza vittoria davanti al compagno di squadra Dani Pedrosa, coronando un weekend strepitoso per il team Repsol Honda.

Round 7: Gran Premio d'Olanda - Gara Assen, sabato 30 giugno 2012

Mescole di pneumatici slick disponibili: anteriore: morbida, media; posteriore: media-morbida, media (asimmetriche) 

Mescole di pneumatici da bagnato disponibili: morbida (principale), dura (alternativa)

Condizioni meteo: asciutto, temperatura ambiente 24-24°C; pista 39- 40°C (misurazione Bridgestone)

Oggi, al Dutch TT di Assen, Casey Stoner ha conquistato la sua terza vittoria davanti al compagno di squadra Dani Pedrosa, coronando un weekend strepitoso per il team Repsol Honda.

Dopo la mossa vincente, messa a segno al diciassettesimo giro, Stoner ha continuato a spingere ed è passato sotto la bandiera a scacchi 4,965 secondi davanti a Pedrosa: il campione in carica aggancia così Jorge Lorenzo (Yamaha Factory Racing) in vetta alla classifica mondiale dopo l'uscita di scena dello sfortunato spagnolo a causa di un incidente avvenuto nel primo giro di gara.
Andrea Dovizioso (Monster Yamaha Tech 3) ha conquistato il secondo podio della stagione con un sofferto terzo posto, mentre Randy de Puniet ha chiuso addirittura in ottava piazza, primo tra le CRT, riducendo a un solo punto il distacco dal compagno di squadra Aleix Espargaro (Power Electronics Aspar).

Durante la gara, le temperature in pista hanno toccato i 40°C, oltre 20°C in più rispetto al Dutch TT dello scorso anno.
La scelta delle gomme per la gara è stata simile a quella delle qualifiche: tutti i piloti hanno selezionato l'opzione più dura di pneumatico slick anteriore in considerazione della maggiore stabilità in curva mentre la scelta del pneumatico posteriore si è rivelata più varia: tredici piloti su venti hanno optato per il pneumatico slick più morbido.

Hiroshi Yamada – Responsabile Bridgestone Motorsport
"La gara di oggi si è disputata sotto un cielo assolato e i tifosi giunti al circuito hanno assistito a uno spettacolo fantastico, disseminato di una serie di duelli interessanti. Congratulazioni a Casey e a Repsol Honda per una grande vittoria in quella che deve essere stata una gara dura. Purtroppo Jorge è stato sfortunato e non ha potuto combattere per la vittoria: mi spiace anche che alcuni piloti abbiano avuto problemi con i pneumatici nel corso della gara. Intendiamo andare a fondo della questione e, per la prossima gara, comunicheremo ai team le nostre conclusioni.

Ora attendiamo con impazienza il prossimo Gran Premio di Germania: a Sachsenring è sempre presente un pubblico numeros e, con il ritorno di un pilota tedesco nel MotoGP, penso che l'atmosfera sarà unica!”

Shinichi Yamashita – Direttore Generale, Bridgestone Motorsport Tyre Development Department
"Il Dutch TT di oggi ha visto temperature alte e la gara si è disputata a un buon ritmo: tutti i piloti hanno optato per la mescola dura di anteriore slick, mentre tutti tranne sette hanno scelto il posteriore slick più morbido.

Purtroppo oggi alcuni piloti hanno avuto problemi con il pneumatico posteriore e porgiamo le nostre scuse più sentite ai piloti interessati. Abbiamo dato inizio a un'indagine approfondita e domani porterò personalmente le gomme in questione al TechnicalCentre di Bridgestone in Giappone, dove saranno sottoposte a un'analisi dettagliata per determinare la causa del problema".

Casey Stoner, Repsol Honda – Vincitore della gara
"La mia strategia era mettere a segno una partenza migliore di quella che sono riuscito a fare, sfruttando le energie per costruirmi un vantaggio all'inizio della gara. Quando ho visto che Dani girava con un buon passo, ho deciso di restargli dietro. A pochi giri dalla fine, il pneumatico offriva ancora un buon feeling così ho deciso di superarlo. La gara di oggi è stata dura ma in generale la moto girava bene e io ero in buone condizioni fisiche: alla fine tutto è filato liscio per noi".

Assen

Quando ho visto che Dani girava con un buon passo, ho deciso di restargli dietro. A pochi giri dalla fine, il pneumatico offriva ancora un buon feeling così ho deciso di superarlo.