Questo sito web utilizza i cookie per offrirti la miglior esperienza possibile; i cookie ci servono inoltre per ricordare le tue impostazioni ed effettuare statistiche web. Se accetti senza modificare le impostazioni, ne deduciamo che acconsenti a memorizzare tutti i cookie di questo sito nella directory file del tuo browser. Potrai comunque modificare le impostazioni dei tuoi cookie in qualsiasi momento lo riterrai opportuno.

Recensione

BT-003 RS: salto in MotoGP

SuperBike

01 giugno 2009

Valentino Rossi

Bridgestone con il BT-003RS va alla conquista del mercato dei pneumatici sportivi, forte dall’esperienza maturata nelle più competizioni motociclistiche a partire dai successi conquistati in MotoGP.

Il BT-003RS è una gomma racing omologata per uso stradale (RS sta per Racing Street), particolarmente indicata anche per un’intensa giornata in pista. Al momento del lancio sono disponibili tre misure per l’anteriore e sei per il posteriore, tutte da 17”.

Gli aspetti tecnologici più importanti del BT-003RS sono l’introduzione della mescola a triplo strato 3LC (3 Layer Compund) con la parte centrale sviluppata per garantire maneggevolezza, stabilità e durata e le aree più esterne per garantire il massimo grip e il feeling in piega. La carcassa si affida alla costruzione ribattezzata HTSPC (Hight Tensile Super Penetrated Cord) con cinghia monospirale in acciaio che mantiene un’area di contatto uniforme, a beneficio della stabilità alle alte velocità.

Nei test effettuati sul circuito spagnolo di Almeria il giornalista di Superbike ha provato diverse sportive: dalla “facile” Honda CBR600RR, alla Suzuki GSX-R 750 per poi passare alle più potenti KTM RC8R e Yamaha R1.

Su ogni moto ha riscontrato un livello di performance assolutamente di riferimento. Pur avendo un intaglio stradale, il BT-003RS ha saputo avvicinarsi molto alle prestazioni di un pneumatico racing. L’anteriore è riuscito a dimostrare una grande efficacia nell’inserimento di curva, mentre il posteriore ha mantenuto sempre la giusta sincerità nel trasmettere le sensazioni alla guida, aiutandolo il pilota a gestire la notevole potenza di queste moto.

La conclusione del giornalista è stata: “Sono gomme perfette per chiunque sia alla ricerca di prestazioni al top della guida sportiva”.

Sintesi dell'articolo dal titolo "Salto in MotoGP", pubblicato sul numero di giugno 2009 della rivista Superbike. 


Sono gomme omologate per uso stradale decisamente efficaci nella guida in circuito.