Tyre Talk

Bridgestone lancia una nuova Policy per fornitori e partner elevando gli standard delle pratiche di approvvigionamento sostenibile.

I requisiti minimi rafforzano le linee guida già esistenti in materia di rispetto dei diritti umani, standard ambientali e qualità del prodotto, includendo nuovi requisiti per la conservazione e il rispetto del terreno, la tracciabilità e la resilienza dei punti di origine

Bridgestone, azienda leader nella produzione di pneumatici e prodotti in gomma, annuncia oggi una nuova Policy Globale per le Pratiche di Approvvigionamento Sostenibile per identificare e valutare fornitori qualificati, promuovere best practice e fungere da strumento di comunicazione e miglioramento per il settore. La Policy riflette l'impegno dell'azienda a stabilire programmi di procurement che portino benefici ambientali, sociali ed economici a lungo termine. La Policy è applicabile a tutti i beni e servizi acquistati, così come a tutti i fornitori a livello globale.

“La nuova policy è fondamentale nella realizzazione dell'impegno globale di Responsabilità Sociale d’Impresa del Gruppo Bridgestone, Our Way to Serve, che stabilisce gli standard del modo in cui facciamo business, sviluppiamo prodotti e interagiamo con i clienti e la comunità", ha detto Masaaki Tsuya, CEO and Representative Executive Officer, Bridgestone Corporation. "Riconosciamo la nostra capacità e responsabilità di guidare il cambiamento e i progressi per interagire con l'ambiente e le comunità. Ci aspettiamo che i nostri fornitori e partner lavorino con noi nel perseguimento di filiere sostenibili, un lavoro senza fine che richiede collaborazioni con tutti gli operatori, compresa la comunicazione con i diversi pubblici al fine di amplificare la public awareness”.


Guidati dallo spirito Our Way to Serve, la nuova Policy è in linea con l'obiettivo a lungo termine di Bridgestone di utilizzare materiali sostenibili1 al 100%, fino al 2050 e oltre. Questa nuova Policy unisce le precedenti linee guida aziendali in un unico documento che stabilisce i requisiti minimi per lavorare con Bridgestone, nonché le pratiche che possono contribuire a una più rapida realizzazione di filiere sostenibili. Utilizzando in larga parte gomma naturale, la Policy descrive le attese di Bridgestone riguardo alle questioni più delicate all'interno della complessa catena di fornitura globale di gomma naturale. La Policy è un ampio documento nel quale si affrontano quattro principali aree di interesse:

  • Trasparenza: che comprende la tracciabilità e la good governance;
  • Compliance: aderendo alle leggi e ai regolamenti applicabili nei paesi e nelle aree in cui Bridgestone opera;
  • Quality, Cost and Delivery (QCD) & Innovazione: garanzia di materiali e servizi di alta qualità consegnati nei tempi e a costi corretti, utilizzando tecnologie innovative a supporto delle comunità globali;
  • Pratiche di approvvigionamento sostenibili: adozione di programmi con attenzione all’ambiente, al rispetto dei diritti umani, all’utilizzo dell’acqua e del territorio, alla salute, alla sicurezza, alla prevenzione delle calamità e la resilienza.


Durante la stesura finale della Policy, Bridgestone ha avuto il supporto di stakeholder esterni, tra cui consulenti internazionali, organizzazioni non governative (ONG), fornitori di materiali, produttori di gomma naturale e key customers, per rendere la Policy completa, in linea con gli standard del settore e le best practices, e supportata da un efficace piano di attivazione e comunicazione.
Disponibile in 12 lingue, la Policy sarà implementata, governata e applicata a livello locale. Come primo passo immediato, Bridgestone darà la priorità alla stretta collaborazione con i suoi dipendenti, fornitori e clienti e altri esperti del settore per applicare la Policy. Nei prossimi 18 mesi, Bridgestone affiancherà i propri fornitori e partner per assicurarsi che abbiano ricevuto la Policy e che l’abbiano compresa. A verifica della comprensione i fornitori riceveranno un questionario di autovalutazione. Bridgestone sta attualmente sviluppando un'ulteriore valutazione del fornitore in merito alla tracciabilità della gomma naturale e lavorerà con i partner e altri esperti qualificati per il monitoraggio continuo della conformità dei fornitori.
Bridgestone si impegna a collaborare con altri stakeholder esterni, tra cui università, associazioni industriali e ONG, per ricevere continuamente nuovi feedback, preziosi per i successivi miglioramenti e revisioni della Policy.

Per saperne di più sulla Policy Globale e sugli impegni CSR di Bridgestone:


Per ulteriori informazioni

Contatti ufficio stampa esterno:
Cristina Pasquini
Responsabile ufficio stampa esterno
c.pasquini@saywhat.it
Tel + 39 388 3936472

Bridgestone Europe NV/SA, Italian Branch è la sede di coordinamento di Bridgestone South Region, una delle 6 regioni commerciali in cui sono raggruppate le società europee del gruppo Bridgestone. La South Region comprende 13 paesi oltre l’Italia: Albania, Bosnia Erzegovina, Bulgaria, Cipro, Croazia, Grecia, Kosovo, Macedonia, Malta, Montenegro, Romania, Serbia e Slovenia ed in essa lavorano un totale di 200 dipendenti. Il business del gruppo Bridgestone in Europa vede occupati 12.500 dipendenti ed operativi un centro di Ricerca e Sviluppo, 8 stabilimenti e due piste di collaudo. Bridgestone Corporation, con sede a Tokyo, è il primo produttore al mondo di pneumatici e prodotti derivati dalla gomma.

Per ulteriori informazioni visita www.bridgestone.it, www.bridgestonenewsroom.eu e la nostra pagina Facebook Bridgestone Italia