Tyre Talk

Un consiglio da Bridgestone

Il leader mondiale dei pneumatici spiega perché è buona abitudine cambiare i pneumatici invernali durante la stagione calda.

Un consiglio da Bridgestone a chi pensa di tenere le gomme invernali anche quest’estate: ripensateci!

La bella stagione è ormai alle porte e la voglia di estate inizia finalmente a farsi sentire. Ecco, che un numero di rituali dà il via alla nuova stagione: il cambio dell’armadio, le prime passeggiate al parco, le pulizie di primavera, aperitivi e cene all’aperto con gli amici. Ma è anche il momento per pensare al cambio dei pneumatici da invernali a estivi. 

Nonostante la consapevolezza che le gomme invernali non abbiano buone prestazioni anche durante la stagione calda, il cambio gomme non è una buona abitudine molto diffusa in Europa: un numero sorprendente di automobilisti mantiene i pneumatici invernali per tutto l’anno. La ricerca condotta da Bridgestone tra gli automobilisti europei mostra che ben il 10% degli italiani1 mantiene i pneumatici invernali anche durante l’estate. La percentuale sale al 18% in Danimarca2! 

Jake Rønsholt, Managing Director, Consumer Business Unit, Bridgestone Europe commenta: ‘’Se siete tentati di tenere i vostri pneumatici invernali anche durante l’estate, il consiglio che vi possiamo dare è molto semplice: evitatelo! Infatti, solo i pneumatici estivi possono darvi la sicurezza e le migliori prestazioni durante i mesi più caldi.’’ 

In generale, gli europei si dimostrano invece più attenti all’utilizzo delle coperture invernali durante la stagione fredda, effettuato da circa il 43% degli automobilisti. Nel complesso, l’utilizzo dei pneumatici invernali in Europa è in continua crescita, in parte data dall’inverno imprevedibile degli ultimi anni, dall’altra per le nuove norme vigenti in materia di sicurezza stradale nelle diverse nazioni. L’analisi di Bridgestone mette in luce come le famiglie siano le più attente a cambiare i pneumatici durante la stagione invernale. 

E’ il momento di cambiare i pneumatici 
Mescola e battistrada dei pneumatici invernali sono progettati per rimanere morbidi e flessibili durante la stagione fredda, offrire aderenza e tenuta di strada con temperature basse su superfici asciutte e in presenza di acqua e ghiaccio. Ma quando le temperature si alzano, i pneumatici invernali perdono i loro vantaggi, aderenza e tenuta di strada diminuiscono e le gomme si usurano più velocemente. 

I pneumatici estivi sono realizzati con una mescola capace di resistere alle alte temperature dell’asfalto durante i mesi caldi. Con le temperature più alte, i pneumatici estivi offrono migliori prestazioni rispetto ai pneumatici invernali, soprattutto in termini di frenata e maneggevolezza, riduzione della resistenza al rotolamento, dell’usura e del consumo di carburante. 

Gomme più sicure su bagnato e asciutto 
I test di Bridgestone mostrano che il divario tra le prestazioni dei pneumatici estivi e quelli invernali in termine di frenata e maneggevolezza nei mesi più caldi può variare tra il 30% e l’8% in base alle condizioni stradali e alla temperatura. In ambienti umidi alla temperatura di circa 30°C, un veicolo equipaggiato con pneumatici estivi di buona qualità ha uno spazio di frenata fino al 30% inferiore di un veicolo equipaggiato con pneumatici invernali. In certe condizioni, questa differenza può corrispondere a due volte la lunghezza della macchina! 

Scoprite la differenza delle prestazioni tra pneumatici estivi e invernali a questi link: 

Frenata su asciutto - https://www.youtube.com/watch?v=gang-svyxU4
Frenata su bagnato - https://www.youtube.com/watch?v=o2rT2QDHUOs
Slalom - https://www.youtube.com/watch?v=l8KSSTBiD7E 

Cura dei pneumatici 
A parte la buona pratica del cambiare i pneumatici con quelli per la giusta stagione, è anche essenziale prendersene cura regolarmente. Per garantire la propria e la sicurezza altrui alla guida, in particolare nelle fasi di manovra e frenata, i due passi più importanti sono quelli di controllare la pressione dei pneumatici e la profondità del battistrada. 

Alcune semplici linee guida 
Bridgestone raccomanda di controllare la pressione dei pneumatici una volta al mese. Se non si è sicuri su come operare, si possono trovare i livelli di pressione consigliati dal costruttore auto nel manuale di istruzioni dell’auto, nel telaio della portiera del conducente, sul tappo del serbatoio del carburante o all’interno del vano 

portaoggetti. Per misurare rapidamente la profondità del battistrada basta posizionare una moneta da 1 euro in una delle scanalature principali. Se si riesce ancora a vedere il cerchio d'oro sulla moneta, il battistrada è al di sotto del minimo legale di 1,6 mm: è quindi necessario sostituire le gomme! 

Purtroppo, una recente ricerca europea ha mostrato che troppi automobilisti non si prendono cura dei propri pneumatici: il 76 % infatti non controlla la pressione di gonfiaggio una volta al mese e il 54% controlla solo la profondità del battistrada una volta l'anno, o quasi mai3! 

Bridgestone consiglia 3 semplici accorgimenti da seguire per una guida sicura: 

1) Utilizzare la tipologia di pneumatici adatta alle condizioni climatiche e alle temperature 
2) Controllare regolarmente la pressione di gonfiaggio 
3) Verificare periodicamente la profondità del battistrada 


Per ulteriori informazioni

Contatti ufficio stampa esterno: 

Geraldina Soldadino
g.soldadino.cons@saywhat.it
Tel 388 3938334 - 02 3191181 

Giorgia Desimini
g.desimini@saywhat.it
Tel 02 3191181 


Bridgestone Italia Sales S.r.l. è la sede di coordinamento di Bridgestone South Region, una delle 6 regioni commerciali in cui sono raggruppate le società europee del gruppo Bridgestone. La South Region comprende 13 paesi oltre l’Italia: Albania, Bosnia Erzegovina, Bulgaria, Cipro, Croazia, Grecia, Kosovo, Macedonia, Malta, Montenegro, Romania, Serbia e Slovenia ed in essa lavorano un totale di 200 dipendenti. Il business del gruppo Bridgestone in Europa vede occupati 12.500 dipendenti ed operativi un centro di Ricerca e Sviluppo, 8 stabilimenti e due piste di collaudo. Bridgestone Corporation, con sede a Tokyo, è il primo produttore al mondo di pneumatici e prodotti derivati dalla gomma. 

Per ulteriori informazioni visita www.bridgestone.it, www.bridgestonenewsroom.eu e la nostra pagina Facebook Bridgestone Italia.