Il progetto Everyday Battlers taglia il traguardo a Verona

ott 02 2019

Everyday Battlers La forza di chi combatte ogni giorno

Insegui Il Tuo Sogno, Non Fermarti Mai!

Nel 2010, nonostante la buona forma fisica, Valeria Straneo si sentiva sempre più stanca. Una milza ingrossata le stava distruggendo i globuli rossi, indispensabili per una maratoneta come lei. Ma, anche dopo un drastico intervento chirurgico e una rigorosa fase di recupero post-operatorio, Valeria ha rifiutato di arrendersi.

 

Ha deciso di combattere e si è guadagnata un posto nella squadra olimpica italiana grazie a un record nazionale nel 2012. Si è classificata all’ottavo posto durante i Giochi Olimpici di Londra nel 2012 e undicesima ai giochi Olimpici di Rio nel 2016. Niente le può impedire di inseguire il suo sogno.

 

Nel 2019 Valeria voleva aiutare 10 persone a superare i propri limiti e a raggiungere i loro obiettivi con la determinazione di veri combattenti. Valeria ha seguito personalmente la preparazione dei Battlers fino alla 10 chilometri del 17 novembre a Verona. 

Everyday Battlers La forza di chi combatte ogni giorno

Il percorso dei 10 Everyday Battlers ha preso il via il 7 luglio da un luogo che ha contribuito alla realizzazione dei sogni di molti atleti professionisti, il Centro Federale Consolini di Verona, che si trova a poca distanza da dove i Battlers avrebbero corso la loro gara finale a novembre. 

Everyday Battlers La forza di chi combatte ogni giorno

Qui hanno avuto l’opportunità di incontrare Valeria Straneo e allenarsi con lei; hanno anche iniziato il mental coaching con Luciano Sabbatini (già preparatore mentale del nostro Ambassador Gianmarco Tamberi) e hanno ricevuto un programma di allenamento personalizzato da Massimo Magnani (ex direttore tecnico della Federazione Atletica Nazionale)per prepararsi all’impresa. 

Everyday Battlers La forza di chi combatte ogni giorno

Nei mesi successivi, ciascuno di loro ha seguito il programma di allenamento personalizzato. Una serie di controlli periodici da parte di Valeria, Massimo e un team di professionisti, ha fornito ai Battlers tutti gli strumenti necessari perché potessero arrivare a tagliare il traguardo della loro prima 10km.

 

Gli Everyday Battlers sulla linea di partenza della 10 chilometri a Verona

 

Il giorno della gara, la splendida città di Verona li ha accolti con un cielo grigio e una pioggia torrenziale, ma i Battlers erano determinati a voler raggiungere il loro obiettivo e si sono schierati in gruppo sulla linea di partenza per dare inizio alla gara. 

 

Il percorso di 10 km li ha portati nei punti più significativi del centro, hanno attraversato ripetutamente il fiume Adige, sono passati dalla casa di Giulietta, per poi tornare all’Arena di Verona dove ad attenderli c’erano Valeria Straneo e Massimo Magnani, ma anche tutti i familiari e gli amici pronti a incitarli mentre percorrevano gli ultimi metri prima del traguardo. 

 

La Everyday Battler Isabella mentre affronta gli ultimi metri della corsa

 

Tutti i nostri 10 Everyday Battlers sono riusciti a completare la 10 chilometri, superando qualsiasi ostacolo e tagliando il traguardo in Piazza Bra – un obiettivo che non avrebbero mai sognato di poter raggiungere - hanno dimostrato a se stessi di essere in grado di ottenere sempre di più. Per loro questo è solo l'inizio:

 

"Solo poco più di un anno fa non pensavo nemmeno di riuscire ad alzarmi dal letto. Con impegno e con l'aiuto di questo programma ho corso i miei 10km con il sorriso di chi sa che sta facendo qualcosa di importante per la sua vita".

 Lorenzo, Everyday Battler

 

Il progetto Everyday Battlers è stato d’esempio per tutti noi perché dimostra che, con la giusta determinazione, chiunque può inseguire il proprio sogno, indipendentemente dagli ostacoli che può incontrare sul cammino.

 

Scopri di più sui Battlers e ripercorri il loro viaggio sulla pagina Facebook di Bridgestone Italia.

Scopri la storia di Valeria qui.